fbpx

IL TUO MEDICO COMPETENTE A GENOVA

Bisogno della nomina di un medico competente?

Di incaricare un medico del lavoro per elaborare un piano di sorveglianza sanitaria dopo un’opportuna valutazione dei rischi?

Di sottoporre dei lavoratori alle visite mediche del lavoro in particolari occasioni come assunzione, cambio mansione, rientro da malattia? 

Urgenza di completare gli adempimenti in materia di medicina del lavoro ma senza perdere tempo prezioso?

Per tutte le Aziende site o anche solo operanti a Genova e nelle province di Imperia, Savona, La Spezia, Alessandria, Asti e Cuneo, SicurNet Liguria mette a disposizione il servizio di medicina del lavoro in collaborazione coi migliori specialisti e le strutture più attrezzate del territorio, con la possibilità di individuare un medico competente nominato o, su indicazione di un medico coordinatore, un medico competente coordinato che si occupi di effettuare le visite mediche ai lavoratori, così come previsto dalla normativa contenuta nel Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro (D.Lgs. 81/08).

Medicina del lavoro, il vantaggio di scegliere SicurNet Liguria

Perché alla competenza di un medico competente abilitato (iscritto all’Elenco Nazionale), affianchiamo la nostra comprovata esperienza in fatto di gestione sicurezza aziendale, a partire dall’affiancamento e supporto costante del datore di lavoro o degli uffici preposti nell’adempimento agli obblighi normativi su Salute e Sicurezza sul Lavoro.

Continuamente a contatto con le Aziende e coi loro problemi organizzativi nel programmare le visite mediche e rapportarsi agevolmente coi medici del lavoro, abbiamo elaborato un metodo basato sulla programmazione condivisa, frutto di un nuovo approccio consulenziale che consente non solo di prevenire infortuni e malattie professionali dei lavoratori, ma anche sanzioni da parte degli organi di controllo e l’insorgere di criticità nella gestione logistica e burocratica della sorveglianza sanitaria.

medico-competente-medicina-del-lavoro-genova

Gestione della Sorveglianza Sanitaria: i punti di forza di SicurNet

Passione per Salute e Sicurezza

Tutor dedicato

Tempi di attesa visite minimi

Continuo confronto e allineamento

Assistenza burocratica costante

Software gestionale dedicato

Prenotazione visite rapida

Efficiente servizio di Segreteria

VUOI CONOSCERE I COSTI DEL NOSTRO SERVIZIO? ANALIZZARE LE TUE ESIGENZE CON UN CONSULENTE ESPERTO? AVERE INFORMAZIONI PIU’ DETTAGLIATE?

Cosa fa il medico competente

Il medico competente aziendale o medico del lavoro è una figura di fondamentale importanza all’interno di un Azienda. Nominato direttamente dal datore di lavoro, collabora con lui e l‘RSPP è parte attiva nell’attività di prevenzione di incidenti e malattie professionali. Un tempo dedito esclusivamente alla valutazione fisica e sanitaria dei lavoratori, oggi il medico, al fine di tutelarne salute e sicurezza, svolge anche altri importanti compiti all’interno dell’Azienda.
Infatti, il medico competente collabora col ddl e il servizio di prevenzione e protezione (RSPP e ASPP) a:

  • valutazione dei rischi (DVR)
  • programmazione della sorveglianza sanitaria
  • attuazione delle misure per la tutela della salute e dell’integrità psico-fisica dei lavoratori
  • attività di formazione e informazione nei confronti dei lavoratori
  • organizzazione del servizio di primo soccorso
  • attuazione e la valorizzazione di programmi volontari di “promozione della salute”

Inoltre:

  • visita almeno una volta l’anno (o diversa periodicità stabilita in base al rischio) gli ambienti di lavoro (sopralluogo)
  • partecipa alla riunione periodica in aziende con più di 15 lavoratori, fornendo al datore di lavoro i dati che testimoniano l’andamento di incidenti, malattie e della sorveglianza sanitaria.
Medico-competente-visite-LAVORATORI
medico-competente-nominato-datore-di-lavoro-min

Cos’è la Nomina del medico competente?

La Nomina è l’atto formale (quindi un documento ufficiale) con il quale il datore di lavoro, attraverso la lettera di incarico, conferisce appunto l’incarico di medico competente a un medico iscritto all’apposito elenco nazionale, sia esso un libero professionista, una risorsa interna, oppure un dipendente o un collaboratore di una struttura pubblica o privata. Requisiti per ricoprire tale ruolo sono:

  • specializzazione in Medicina del Lavoro o in Medicina Preventiva dei lavoratori oppure in medicina legale;
  • comprovato periodo di insegnamento in qualità di docente in Medicina del Lavoro o in Medicina Preventiva dei lavoratori o in Tossicologia Industriale, Igiene Industriale, Fisiologia e Igiene del Lavoro, Clinica del Lavoro;
  • aver svolto il ruolo di medico del lavoro all’interno di uno dei corpi delle Forze armate.

Inoltre, il medico competente ha l’obbligo di partecipare al relativo programma di educazione continua in medicina.

Da chi è nominato il medico competente?

Il medico competente è nominato dal datore di lavoro, come previsto dall’art. 18 del D.Lgs.81/08, che indica questa attività quale primo obbligo non delegabile. Altro obbligo non delegabile del datore di lavoro o del dirigente è inviare i lavoratori alla visita medica entro le scadenze previste dal programma di sorveglianza sanitaria e richiedere al medico competente l’osservanza degli obblighi che il decreto prevede a suo carico.

Quando il datore di lavoro è tenuto a nominare il medico competente?

Il medico competente deve essere incaricato con la nomina dal datore di lavoro nei casi in cui vige l’obbligo di sorveglianza sanitaria, quindi quando i lavoratori sono esposti a particolari rischi, quando ricoprono determinate mansioni e svolgono le proprie attività in particolari ambienti di lavoro. In particolare, la sorveglianza sanitaria è obbligatoria:

  • in presenza di: rischio chimico, rischio rumore e vibrazioni, rischio agenti cancerogeni e mutogeni, rischio agenti biologici, agenti fisici pericolosi in genere (amianto, piombo, radiazioni);
  • se presenti videoterminalisti (VDT o operatori al computer) che trascorrono più di 20 ore settimanali al computer;
  • in caso di: lavoro notturno, lavoro in alta quota, lavoro in ambienti confinati, lavoro su impianti ad alta tensione.

Inoltre, la sorveglianza sanitaria è effettuata dal medico competente su richiesta del lavoratore, a patto che il medico la consideri correlata ai rischi lavorativi.

Non nominare un medico competente nei casi di obbligo di sorveglianza sanitaria significa trasgredire l’articolo 18 comma1 lettera a) per cui il decreto stesso prevede l’arresto dai due ai quattro mesi o l’ammenda 1842,76 a 7.371,03 euro.

VUOI CONOSCERE I COSTI DEL NOSTRO SERVIZIO? ANALIZZARE LE TUE ESIGENZE CON UN CONSULENTE ESPERTO? AVERE INFORMAZIONI PIU’ DETTAGLIATE?

Cos’è la sorveglianza sanitaria

La sorveglianza sanitaria è un’attività di prevenzione prevista dalla legge e svolta dal medico competente su incarico del datore di lavoro (nomina). La sorveglianza sanitaria è un preciso obbligo del medico competente nominato (Art. 25 D.Lgs. 81/08, comma 1, lettera b), che la programma in collaborazione con il datore di lavoro e la effettua “attraverso protocolli sanitari definiti in funzione dei rischi specifici e tenendo in considerazione gli indirizzi scientifici più avanzati”.

Nel concreto, la sorveglianza sanitaria consiste in una serie di accertamenti sanitari (visite mediche, esami strumentali, esami del sangue, tossicologici e così via) finalizzati alla tutela dello stato di buona salute e della sicurezza dei lavoratori.

Nel dettaglio, il medico compente svolge tali accertamenti nei confronti:

  • dei futuri lavoratori (visita preventiva);
  • dei lavoratori già avviati, con una precisa periodicità al fine di valutare il loro stato di salute e le conseguenze su di essi in seguito ad esposizione a particolari rischi (visita medica periodica);
  • del singolo lavoratore qualora sia lo stesso lavoratore a farne richiesta e se il medico dichiari l’opportunità di effettuare la visita in relazione all’attività lavorativa svolta (visita su richiesta);
  • dei lavoratori che cambiano attività o mansione per accertarne l’idoneità alla nuova destinazione (visita per cambio mansione);
  • del lavoratore che rientra al lavoro dopo un’assenza per malattia per un periodo superiore ai 60 giorni continuativi, per attestarne l’attitudine fisica alla riassunzione della mansione (visita per ripresa del lavoro).

A queste si aggiungono gli accertamenti clinici totalmente a carico del datore di lavoro, che sono resi necessari sulla base di una valutazione del medico che riguarda i rischi presenti in azienda.

Ricordiamo che inviare i lavoratori alla visita medica prevista dal programma di sorveglianza sanitaria è preciso obbligo del datore di lavoro, la cui trasgressione prevede salate sanzioni: un’ammenda da 2.457,02 a 4.914,03 euro.

Medico-competente-visite-mediche-dipendenti-min
giudizio-idoneita-lavoro-medico-competente-min

Esito della visita medica del lavoro: cos’è il giudizio di idoneità?

Sulla base di quanto rilevato nel corso della visita o degli altri accertamenti effettuati, il medico competente esprime un giudizio relativo alla mansione specifica, comunemente detto giudizio di idoneità al lavoro, che può essere una:

  • idoneità,
  • idoneità parziale, temporanea o permanente, con prescrizioni o particolari limitazioni,
  • inidoneità temporanea,
  • inidoneità permanente.

Il medico esprime il proprio giudizio per iscritto, dandone copia al datore di lavoro e al lavoratore stesso. Inoltre, per ogni lavoratore sottoposto a sorveglianza, il medico compente ha l’obbligo di istruire, aggiornare e custodire una cartella sanitaria e di rischio, in cui registra tutti i dati delle indagini mediche, conservandole in firma cartacea o digitale nel più assoluto segreto professionale. L’unico dato personale relativo allo stato di salute psico-fisica del lavoratore che perviene all’azienda è quindi il giudizio di idoneità alla mansione.

Cosa succede in caso di inidoneità alla mansione?

Ricevendo un giudizio di inidoneità temporanea o permanente, il datore di lavoro, secondo quanto previsto dall’art. 42 del D.Lgs. 81/08, il datore di lavoro è tenuto ad attuare le misure indicate dal medico competente, destinandolo possibilmente a mansioni equivalenti, oppure a mansioni inferiori garantendogli però lo stesso trattamento economico (stipendio).

Per conoscere i costi di nomina, visite e altre prestazioni,

per ottenere un preventivo o per altre informazioni

riguardanti il nostro servizio di medicina del lavoro per la gestione della sorveglianza sanitaria delle aziende,

COMPILA SENZA IMPEGNO IL FORM DI CONTATTO qui di seguito:

scrivi i tuoi dati di contatto e poi inviaci una richiesta commerciale

o un qualunque messaggio al quale il nostro team risponderà in modo tempestivo!

INVIA UN MESSAGGIO

Compila i campi sottostanti indicando nome e cognome, la tua Azienda, il servizio o prodotto d’interesse, la tua mail e il numero di cellulare al quale desideri essere chiamato dal team SicurNet. I tuoi dati verranno processati nel totale rispetto delle normative sulla privacy.

Desideri semplici informazioni oppure un preventivo?

Contattaci senza impegno!



Questo sito è protetto da reCAPTCHA e applica la Privacy Policy e i Termini e Condizioni di Servizio di Google.

Gestiamo in modo tempestivo ogni tua richiesta e ti rispondiamo prontamente.

COSA DICONO I NOSTRI CLIENTI

La parola ai testimoni diretti del nostro lavoro.

"Sapersi destreggiare nella complessità e non perdere mai il focus sull’importanza del loro lavoro: questo è quello che apprezzo di SicurNet Liguria. E se la sicurezza è anche la vostra priorità, credo proprio che possano fare al caso vostro"

Ing. Corrado Brigante

Responsabile Servizio Tecnico e Logistico quartiere fieristico Porto Antinco di Genova S.p.a.

"Disponibilità e tempestività negli interventi: questa è SicurNet Liguria dal mio punto di vista"

Dott. Giovanni Gerbino

Studio Fisioterapico (Genova)

"Lavorare con SicurNet Liguria per curare la nostra sicurezza attraverso l'installazione e la manutenzione di presidi antincendio come estintori e cartelli segnaletici, fin dall'inizio, ha rappresentato una scelta di qualità"

Simone Falzetti

Founder WYSCOUT Spa - The Football Company (Chiavari)

"Nel corso degli anni ho ho dovuto purtroppo cambiare parecchie ditte di antincendio perché non ero mai soddisfatto: spesso ricorrevo a interventi straordinari perché il loro lavoro non veniva svolto a dovere. Poi ho conosciuto la serietà di SicurNet Liguria..."

Andrea Ravera

Titolare AERRE MOTO - Commercio e riparazione motocicli e motocarri (Genova)

"Una ditta antincendio che viene a eseguire controlli almeno due volte l'anno, senza necessità di essere sollecitata! E poi la loro precisione si traduce per noi in un notevole risparmio di tempo"

Anna Maria Solvino

Titolare MEDIACOM - Vendita e consulenza informatica (Genova)

Ringrazio il giorno in cui ho scelto loro fra le tante ditte di antincendio. Mi sento sicura e al riparo da sanzioni, ma anche più informata: gli operatori di back office sono sempre gentilissimi e più che disponibili. Credetemi: affidatevi a SicurNet Liguria!"

Marina Zacco

Direttrice Associazione Italo Britannica - Corsi di lingua inglese

I NUMERI DI SICURNET LIGURIA

3

Sedi a Genova

9

Componenti del Team Tecnico

8

Mezzi da Lavoro Operativi

22347

Impianti e Presidi in Manutenzione

Nell’antincendio cerchi solo il risparmio?

Quando divampa, il fuoco non risparmia nessuno… 

SCARICA LA GUIDA GRATIS!

Adesso puoi controllare se la tua ditta antincendio lavora secondo le normative di settore!
Per te in omaggio c’è la Guida alla corretta manutenzione dei presidi antincendio:
tutto quello che c’è da sapere su estintori, idranti e naspi, porte tagliafuoco e vie di esodo.
Scaricala subito, è gratis!

IN EVIDENZA

PARTNER

Inizia a digitare e premi Invio per cercare

Shopping Cart