fbpx

Normativa per la manutenzione degli idranti antincendio, le operazioni da effettuare

Normativa Manutenzione Idranti Antincendio, Operazioni da Effettuare

 

Normativa per la manutenzione degli idranti antincendio, le operazioni da effettuare

La manutenzione degli idranti antincendio consiste nell’insieme di operazioni che vengono effettuate allo scopo di valutare il corretto funzionamento dell’idrante prima che questo venga utilizzato. Compiere quest’operazione è molto importante poiché potrebbe individuare eventuali anomalie e, in tal caso, risolverle.

Errori nella manutenzione degli idranti antincendio potrebbero avere anche conseguenze gravi per la salute delle persone: ecco perché è un aspetto che non va mai trascurato e necessita di elevata attenzione. Detto questo, ricordiamo che, per garantirsi una manutenzione nel rispetto delle norme, è fondamentale affidarsi a personale specializzato nel settore e soprattutto, competente.

Qual è la normativa di riferimento?

La normativa di riferimento riguardante la manutenzione degli idranti antincendio è la UNI 10779:2014Impianti estinzione incendi – reti idranti – progettazione, installazione ed esercizio”.

In particolare, la normativa fa il punto su tutti i requisiti e le prestazioni che gli impianti, in fase di progettazione, installazione e manutenzione, dovrebbero garantire. Ovviamente i requisiti variano a seconda della tipologia di attività a cui si fa riferimento e, chiaramente, vale in assenza di specifiche disposizioni di legge. La normativa inoltre, è valida per tutti gli impianti di nuova costruzione e che sono soggetti a installazione e successiva manutenzione.

Nello specifico, la manutenzione degli idranti antincendio è un processo che si basa sul controllo periodico e sulla manutenzione ordinaria e straordinari, e che prevede di essere effettuata almeno una volta l’anno.

In cosa consiste la manutenzione?

La manutenzione degli idranti antincendio deve essere effettuata seguendo la normativa citata e consiste nella verifica dello stato e della funzionalità dell’idrante, delle cassette e della lancia; inoltre, durante la fase di controllo deve essere effettuata anche la prova d’integrità delle manichette (compiuta attraverso l’operazione di srotolamento).

Ogni volta che vengono compiute le operazioni di manutenzione, è bene che queste vengano annotate nell’apposito registro firmato dai manutentori e, che dovrà contenere: gli eventuali lavori di manutenzione che sono stati svolti, le eventuali modifiche che sono state apportate, le prove eseguite, gli eventuali guasti che sono stati rilevati e, qualora possibile, anche le cause che hanno portato allo sviluppo di questi guasti; infine, dovranno essere riportati anche gli esiti degli interventi di manutenzione.

Effettuare la manutenzione degli idranti antincendio è una prassi obbligatoria e soprattutto, deve essere compiuta da personale competente rispettando le  le procedure indicate nella norma.

Condividi questo articolo

Inizia a digitare e premi Invio per cercare

Shopping Cart